domain registration free web stats - free invisible counters - contatori per blog e forum gratis top site today

our links

statitical links 531
site 0
site 1
site 2
site 3
site 4
site 5
site 6
site 7
site 8
site 9
site 10
site 11
site 12
site 13
site 14
site 15
site 16
site 17
site 18
site 19
site 20
site 21
site 22
site 23
site 24
site 25
site 26
site 27
site 28
site 29
site 30
site 31
site 32
site 33
site 34
site 35
site 36
site 37
site 38
site 39
site 40
site 41
site 42
site 43
site 44
site 45
site 46
site 47
site 48
site 49
site 50
site 51
site 52
site 53
site 54
site 55
site 56
site 57
site 58
site 59
site 60
site 61
site 62
site 63
site 64
site 65
site 66
site 67
site 68
site 69
site 70
site 71
site 72
site 73
site 74
site 75
site 76
site 77
site 78
site 79
site 80
site 81
site 82
site 83
site 84
site 85
site 86
site 87
site 88
site 89
site 90
site 91
site 92
site 93
site 94
site 95
site 96
site 97
site 98
site 99

in evidence:

skip to main | skip to sidebar La Valle Blog Il blog della Val d'Agri, una splendida vallata nel cuore della Basilicata Rubriche La Valle Blog Cinema Notizie dal Mondo Politiche 2008 Tutte le foto di valdagri.org Una Foto Una Frase Vecchie Rubriche Capodanno 2007 Elezioni 2007 Estate 2007 Blog Archive ▼ 2008 (194) ▼ 27 aprile - 4 maggio (10) Val d'Agri: che nessuno tocchi il parco Figli di una grande terra! Rubrica: Una Foto, Una Frase CSAIL, siamo riusciti ad imporre la “Questione Pet... Beni Culturali: da 'Fondazione Per Il Sud' il band... Acqua: firmato atto di intesa tra Puglia e Basilic... Cinema: Programmazione da Lunedì 28 a Giovedì 1 Ma... Altre promozioni oltre quella scolastica… stage di TAIJI QUAN (stile Yang) e di KUNG FU SHAO... Gli ETHNOS pronti all'uscita di un nuovo CD ► 20 aprile - 27 aprile (7) Rifiuti: Basilicata, obiettivo 40% differenziata i... Cercasi giornalista raccomandato CSAIL, nemmeno un euro delle royalties fuori dalla... La Dop a fagioli e melanzana lucani Rubrica: Una Foto, Una Frase Mediterre, a Bari dal 7-11 maggio la fiera dei par... Verso il piano turistico regionale, incontro a Rio... ► 13 aprile - 20 aprile (22) Formaggi lucani su Internet Helicalcetto 2008: la CENTROSUD convince ma non vi... Inchiesta De Magistris, nel mirino anche il govern... L'MPA è forza di governo Lapenna (FI): a quando il nuovo piano sanitario? Il trucco c’è, e i “Cittadini Attivi” lo vedono… Caro-Carburante: dal CSAIL, “class action”, inizia... Zambrino: l'MPA non deluderà i Lucani Elezioni: CSAIL sottoscrive con il PDL un accordo ... CSAIL, siamo riusciti ad imporre la “questione pet... Politiche 2008: Ecco chi rappresenterà la Basilica... L’orda barbara delle destre si abbatte sull’Italia... Elezioni: Risultati Senato Moliterno e Viggiano Elezioni: Risultati Bernalda - Senato e Camera Elezioni: Risultati Sant'Arcangelo - Senato e Came... Elezioni: Risultati Marsico Nuovo - Senato e Camer... Elezioni: Risultati Corleto Perticara - Senato e C... Politiche 2008: Risultati Camera province di Mater... Politiche 2008: Risultati Senato province di Mater... In Basilicata 5% in più di assenteisti Primo giorno di votazioni: affluenza in calo un pò... E l'Eni si «ricorda» del petrolio pugliese ► 6 aprile - 13 aprile (15) In Basilicata quasi 500 mila elettori alle urne Sant'Arcangelo, la storia di Passanante, di Ulderi... Elezioni politiche 2008 Cinema: Programmazione da Sabato 12 a Mercoledì 23... Basta con gli attacchi ingiustificati al Parco del... Vel E.N.I. in Val d'Agri Finalissima regionale del concorso musicale ITALIA... Il parco e la Val d'Agri Helicalcetto 2008: inizio amaro per il CENTROSUD! I ragazzi di 50 anni fa Rubrica: Una Foto, Una Frase ► 30 marzo - 6 aprile (13) ► 23 marzo - 30 marzo (13) ► 16 marzo - 23 marzo (13) ► 9 marzo - 16 marzo (12) ► 2 marzo - 9 marzo (10) ► 24 febbraio - 2 marzo (6) ► 17 febbraio - 24 febbraio (9) ► 10 febbraio - 17 febbraio (10) ► 3 febbraio - 10 febbraio (8) ► 27 gennaio - 3 febbraio (14) ► 20 gennaio - 27 gennaio (11) ► 13 gennaio - 20 gennaio (8) ► 6 gennaio - 13 gennaio (13) ► 2007 (638) ► 30 dicembre - 6 gennaio (9) ► 23 dicembre - 30 dicembre (7) ► 16 dicembre - 23 dicembre (7) ► 9 dicembre - 16 dicembre (9) ► 2 dicembre - 9 dicembre (9) ► 25 novembre - 2 dicembre (10) ► 18 novembre - 25 novembre (9) ► 11 novembre - 18 novembre (9) ► 4 novembre - 11 novembre (8) ► 28 ottobre - 4 novembre (9) ► 21 ottobre - 28 ottobre (12) ► 14 ottobre - 21 ottobre (12) ► 7 ottobre - 14 ottobre (7) ► 30 settembre - 7 ottobre (11) ► 23 settembre - 30 settembre (10) ► 16 settembre - 23 settembre (12) ► 9 settembre - 16 settembre (9) ► 2 settembre - 9 settembre (6) ► 26 agosto - 2 settembre (12) ► 19 agosto - 26 agosto (8) ► 12 agosto - 19 agosto (14) ► 5 agosto - 12 agosto (9) ► 29 luglio - 5 agosto (10) ► 22 luglio - 29 luglio (14) ► 15 luglio - 22 luglio (14) ► 8 luglio - 15 luglio (13) ► 1 luglio - 8 luglio (16) ► 24 giugno - 1 luglio (13) ► 17 giugno - 24 giugno (12) ► 10 giugno - 17 giugno (14) ► 3 giugno - 10 giugno (17) ► 27 maggio - 3 giugno (20) ► 20 maggio - 27 maggio (15) ► 13 maggio - 20 maggio (19) ► 6 maggio - 13 maggio (10) ► 29 aprile - 6 maggio (16) ► 22 aprile - 29 aprile (11) ► 15 aprile - 22 aprile (15) ► 8 aprile - 15 aprile (12) ► 1 aprile - 8 aprile (11) ► 25 marzo - 1 aprile (17) ► 18 marzo - 25 marzo (15) ► 11 marzo - 18 marzo (9) ► 4 marzo - 11 marzo (15) ► 25 febbraio - 4 marzo (20) ► 18 febbraio - 25 febbraio (14) ► 11 febbraio - 18 febbraio (16) ► 4 febbraio - 11 febbraio (15) ► 28 gennaio - 4 febbraio (15) ► 21 gennaio - 28 gennaio (17) ► 14 gennaio - 21 gennaio (16) ► 7 gennaio - 14 gennaio (9) ► 2006 (222) ► 31 dicembre - 7 gennaio (19) ► 24 dicembre - 31 dicembre (2) ► 17 dicembre - 24 dicembre (8) ► 10 dicembre - 17 dicembre (11) ► 3 dicembre - 10 dicembre (8) ► 26 novembre - 3 dicembre (14) ► 19 novembre - 26 novembre (14) ► 12 novembre - 19 novembre (11) ► 5 novembre - 12 novembre (11) ► 29 ottobre - 5 novembre (8) ► 22 ottobre - 29 ottobre (12) ► 15 ottobre - 22 ottobre (9) ► 8 ottobre - 15 ottobre (4) ► 1 ottobre - 8 ottobre (9) ► 24 settembre - 1 ottobre (13) ► 17 settembre - 24 settembre (14) ► 10 settembre - 17 settembre (17) ► 3 settembre - 10 settembre (9) ► 27 agosto - 3 settembre (12) ► 20 agosto - 27 agosto (5) ► 30 luglio - 6 agosto (1) ► 25 giugno - 2 luglio (2) ► 18 giugno - 25 giugno (8) ► 11 giugno - 18 giugno (1) OK Notizie #okno_main { background: url(http://oknotizie.alice.it/images/logo_small.png) 0% 0% no-repeat; padding: 3px; padding-top: 45px; padding-bottom: 0px; border: 1px #eeeeee solid; width: 180px; } .okno_newslink A { color: #3366cc; text-decoration:none; font-family:verdana; font-size:10px; } .okno_newslink { border-bottom: 1px solid #dddddd; } #okno_logo { text-align:left; } #okno_rss { font-size:10px; text-align:right; } #okno_rss A { color: #999999; text-decoration: none; } Etichette Acqua (29) Aeroporto (8) Agricoltura (30) Alimentazione (36) Bandi (30) Calcio (18) Capodanno (1) Capodanno 2007 (5) Cinema (40) Clima (6) Cometa (1) Convegni (7) Corleto Perticara (12) Criminalità (11) Cronaca Giudiziaria (40) Dal Mondo (10) Elezioni 2007 (18) Energia (20) Estate 2007 (12) Eventi Religiosi (7) Formazione (9) Grande Lucania (7) Guardia Perticara (6) Lavoro (49) Manifestazioni (98) Marsico Nuovo (66) Marsico Vetere (7) Moliterno (25) Montemurro (4) Mostre (8) Musica (9) novità (15) Nuove Tecnologie (42) Parcp della Val d'Agri (39) Paterno (4) Petrolio (70) Politica (61) Politiche 2008 (30) Progetti (79) Racket (1) Riforme (3) Roccanova (3) Salute (39) San Chirico Raparo (7) San Martino d'Agri (7) Sanità (27) Sant'Arcangelo (12) Sarconi (15) Satriano (8) Scuola (10) Senise (13) Sicurezza (23) Soldi (26) Sondaggio (11) Spinoso (6) Statistiche (9) test (1) Tramutola (3) Trasporti (7) Turismo (49) Una Foto Una Frase (19) Usura (2) Viggiano (16) Villa d'Agri (58) Statistiche Sito Licenza Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. Blogger Template by Blogcrowds Loading... Volete inviarci un articolo?Da oggi postare un articolo è ancora più semplice! Basta infatti mandarlo a: [email protected] (anche con allegati) Si ricorda che gli articoli inviati senza firma o con carattere diffamatorio non saranno pubblicatiI commenti sono nuovamente attivi! mercoledì, aprile 30, 2008 Val d'Agri: che nessuno tocchi il parco In pieno accordo con quanto ho dichiarato negli ultimi tempi anche l'Ass. No Oil di Potenza reputa questa emergente fobia antiparco manifestata da diverse categorie di persone, insensata e incosciente. Riporto di seguito il comunicato stampa di "No Oil Potenza".Che venga rimesso in discussione e proprio dalla Val d’Agri l’annoso iter procedurale che ha portato all’istituzione ed alla perimetrazione del parco nazionale della Val d’Agri-lagonegrese, è per questo comitato già abbastanza inaudito, folle, incosciente, soprattutto quando a farsene paladini sono le associazioni dei cacciatori, ma le notizie di stampa in merito ad un presunto comitato anti-parco sorto nella valle che osteggerebbe la stessa perimetrazione, rincarano la dose oltre ogni limite. Che le associazioni doppiettistiche presentino un ricorso al TAR contro la perimetrazione del parco, che a loro dire limita i loro diritti, potevamo anche aspettarcelo – fosse per loro si potrebbe sparare anche a parco Montereale a Potenza! – ma che a dar man forte a simili progetti anti-storici (il parco è finalmente una realtà legislativa ed in quanto tale ne vanno osservate le prescrizioni) ed anti-ambientalisti fossero, oltre che professionisti, imprenditori, artigiani ed agricoltori, anche dei sindaci della zona ci pare francamente troppo.Preoccupati dai limiti che a loro dire il parco imporrebbe all’edilizia – ma quale edilizia? Quella degli eco-mostri pubblici (il ponte sul lago del Pertusillo o l’assurdità genetica di una stazione di autobus a Paterno mai entrata in funzione) o quella dei privati (dovremmo forse ricordare quanto si è capaci di concedere in deroga al buon senso, più che alle normative edilizie, o piuttosto dare diritto di credito a quei tristi mattoni forati a vista permanente che troppo spesso deturpano i nostri paesi?) – i sindaci intendono organizzare una conferenza di servizio sulla possibilità di esperire vie legali contro il parco o meglio contro i suoi confini, a loro dire troppo vicini alle zone abitate per non creare vincoli.Costoro, non paghi di assecondare consensi di bottega facilmente intuibili, fanno inoltre riferimento ad una serie di altre attività che il parco a loro dire limiterebbe, dall’agricoltura alla silvicoltura, settori che al contrario tanto avrebbero da guadagnare proprio dal parco, nell’ottica di reale integrazione tra attività umane e natura che una gestione dinamica del parco comporterebbe, e di cui invece vengono denunciati limiti che non si comprende se risiedano nel diritto della collettività ad un ambiente sano e ad un’agricoltura entropica ai ritmi naturali e quindi anche umani o nel diritto dei singoli a fare tutto come gli pare, in una visione cettolaqualunquista della realtà che già spaventa per il futuro prossimo.Questo parco nazionale già nasce monco, ritagliato com’è su misura degli interessi delle compagnie petrolifere, per far rientrare pozzi o aree di prossima perforazione in zone a minore o nei fatti nulla tutela ambientale, in ritardo rispetto alle reali necessità di salvaguardia di uno dei maggiori bacini di bio-diversità dell’intera area mediterranea, minacciato dall’impatto violento degli idrocarburi e delle relative infrastrutture, annacquato, vista la delimitazione della zona a protezione integrale alle sole creste montuose, come se le specie floro-faunistiche da salvaguardare vivessero solo ad alta quota e non praticamente ovunque la natura sia lasciata abbastanza in pace, ma comunque nasce ed è uno di quegli avvenimenti che dovrebbe rallegrare chiunque comprenda che ormai un modello di sviluppo va sostituito al più presto con un altro, più sostenibile in ogni senso.Tra queste persone dovrebbero esserci i cittadini della Val d’Agri, la cui vera minaccia all’economia - ed alla salute - risiede nell’attività senza freni dell’estrazione e raffinazione di idrocarburi, altro che le minacce che verrebbero dall’estensione del parco! Si chiede di allontanare il parco dalle zone abitate e si denuncia come paradigma dell’invasività di questo supposte limitazioni ad alcune attività umane che, se si aspettasse almeno l’istituzione di un regolamento del parco o si leggessero le norme di gestione dei parchi nazionali, troverebbero molte ed ampie risposte in termini di criteri vincolanti per zone di perimetrazione (zone A,B e C, cioè zone a tutela integrale, a tutela semi-integrale ed a tutela integrata alle attività umane). Si preferisce invece mettere il carro avanti ai buoi, utilizzando come argomento negativo la contiguità del parco al centro olii di Viggiano ed ai pozzi sparsi ovunque nella valle, cosa che dovrebbe far pensare piuttosto a quanto proprio il sistema ENI sia stato ostacolo all’unico volano di sviluppo per una terra altrimenti destinata a morire di petrolio.Noi del comitato no oil potenza ci chiediamo se non siano le attività umane a necessitare di limiti e di nuovi indirizzi verso i criteri di maggiore sostenibilità che il parco ed una nuova conseguente cultura del fare umano suggerirebbero come soluzione per uscire da una condizione di sfruttamento senza limiti di ambiente e risorse che si ritorce con effetti devastanti sull’intera società. Più che metter limiti al parco, cari sindaci, cerchiamo di metter limiti al petrolio ed alla sua – quella si reale e devastante! – invasività di ogni aspetto della vita sociale, economica e naturale della nostra regione e della valle dell’Agri in modo particolare…io amo la mia terra!!! Miko Somma, portavoce del comitato no oil potenzaFonte: Geaton Pubblicato da La Valle a 13:49 0 commenti Link a questo post   Etichette: Parcp della Val d'Agri, Petrolio Figli di una grande terra! Definita le terra dei santi, dei poeti e dei navigatori, l’Italia da sempre è una delle nazioni più importanti della Terra. E’ la terra in cui sono nate persone del calibro di Galileo Galilei, Leonardo Da Vinci, Michelangelo Buonarroti, Raffaello Sanzio, Dante Alighieri, ecc… Essi fanno parte dei milioni di italiani che, nel tempo, hanno dato origine allo splendore che caratterizza la nostra terra.Oggi l’Italia vive un periodo di crisi economica e sente il “peso” dei tanti immigrati presenti sul territorio. Gli immigrati sono una risorsa del territorio ma anche un grande problema. Troppo spesso gli italiani si sentono ospiti nella propria nazione (raggruppamento di persone che hanno in comune la lingua, la cultura, l’etnia).E' giusto che sul nostro territorio ci siano persone che dovrebbero essere ospiti ma al tempo stesso si sentono “padroni” della nostra terra? E’ giusto che nei bandi di concorso delle nostre università vengano assegnati la maggior parte dei posti letto e borse di studio agli stranieri?Se non sapete rispondere vi consiglio di andare a parlare con i tanti italiani che si sono visti scavalcati nelle graduatorie dalle migliaia di immigrati (reddito basso) e che hanno dovuto rinunciare a studiare nei luoghi scelti. Secondo il mio modestissimo parere l’Italia deve risolvere i problemi prima di coloro i quali appartengono a questa terra da generazioni e poi di coloro i quali hanno le intenzioni giuste per essere accolti nella nostra amata terra.Quindi siano i benvenuti coloro i quali arrivano in Italia con le intenzioni di lavorare e di rispettare i nostri usi e costumi, ma attenzione: Prima gli italiani….. figli di una grande terra! Vincenzo Aulicino Esponente PDL Marsico Nuovo Pubblicato da La Valle a 12:36 2 commenti Link a questo post   Etichette: Marsico Nuovo, Politica martedì, aprile 29, 2008 Rubrica: Una Foto, Una Frase La frase della settimana: La ragione umana viene afflitta da domande che non può respingere, perché le sono assegnate dalla natura della ragione stessa, e a cui però non può neanche dare risposta, perché esse superano ogni capacità della ragione umanaKANTLa foto della settimana:The London Eye:E se ci fosse qualcosa di simile in Basilicata? Pubblicato da La Valle a 14:52 1 commenti Link a questo post   Etichette: Una Foto Una Frase CSAIL, siamo riusciti ad imporre la “Questione Petrolio” in questa campagna elettorale Il Csail è soddisfatto per aver “imposto” al centro del dibattito di questa campagna elettorale la “questione petrolio” e si dice fiducioso che nella nuova legislatura in Parlamento e con il nuovo Governo, attraverso una più oculata gestione delle risorse petrolifere della Val d'Agri e benefici diretti alle popolazioni locali, si determineranno le condizioni per realizzare il vero sviluppo produttivo, nuovi posti di lavoro, il benessere sociale delle comunità delle aree interne, prospettive di futuro per i nostri giovani che sono, da sempre, gli obiettivi del CSAIL.Siamo soddisfatti peraltro che si stopperanno i tentativi di “snaturare” il provvedimento relativo alle ZFU da realizzare nel Sud”.Ad affermarlo è il presidente del Csail Filippo Massaro sottolineando che “l’iniziativa politico-istituzionale per l'istituzione della ZFU in Val d'Agri e la riduzione del costo del carburante concordata è destinata ad avere benefici diretti ed indiretti sulle popolazioni interessate di gran lunga superiore agli sconti sulla bolletta del gas annunciati dal Presidente della Regione”.Saranno i Comuni di concerto con Regioni e Ministero dello Sviluppo Economico – evidenzia il Cail - a formulare le proposte al CIPE, che provvederà alla scelta sulla base di alcuni parametri particolarmente indicativi del disagio socio-economico. Innanzitutto, i Comuni nei quali ricadranno le Zone Franche Urbane dovranno avere una popolazione superiore a 25000 abitanti e un tasso di disoccupazione superiore alla media nazionale; le aree individuate, inoltre, non dovranno superare il 30% della popolazione dell’intera area urbana (in ogni caso nel limite di 30000 abitanti stabilito dall’art. 1 comma 340 della Legge Finanziaria 2007, così come modificato dalla Legge Finanziaria 2008) e dovranno recare un tasso di disoccupazione superiore alla media comunale.Determinante sarà, infine, la rispondenza delle Zone Franche Urbane a un “indice di disagio socio-economico”, misurato tenendo conto degli scostamenti rispetto alla media nazionale dei tassi di disoccupazione, occupazione, concentrazione giovanile e scolarizzazione riscontrati. Su queste basi – dice Massaro – finalmente il nostro sogno in Val d'Agri si realizzerà. Villa d’Agri, 10.04.2008 FILIPPO MASSARO – CSAIL - Pubblicato da La Valle a 14:32 1 commenti Link a questo post   Etichette: Petrolio Beni Culturali: da 'Fondazione Per Il Sud' il bando Tutela e Valorizzazione Roma, 27 apr. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) - Al vasto patrimonio storico-artistico e culturale del Mezzogiorno, dai beni storico-artistici alle tradizioni culturali e la cultura locale, dall'artigianato alle tradizioni eno-gastronomiche, e' dedicato il primo bando "Tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale" della Fondazione per il Sud, soggetto privato nato dall'alleanza tra fondazioni di origine bancaria e il mondo del terzo settore e del volontariato per l'infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno.Lo scopo: dare una risposta concreta, attraverso "progetti esemplari", all'incuria e l'indifferenza che troppo spesso relegano i beni culturali, storici e artistici in un ruolo di secondo piano. Con questo obiettivo, Fondazione per il Sud sollecita la presentazione di progetti innovativi e di rilevanza territoriale che possano divenire modelli per promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico culturale e assicurare migliori condizioni di tutela, utilizzazione e fruizione.Le regioni interessate sono Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. La Fondazione supporta progetti integrati, che prevedano azioni di sostegno per lo sviluppo del volontariato e terzo settore di produzione e/o di servizio, eventualmente accompagnati da azioni di formazione. Le proposte devono essere inviate alla Fondazione entro il 30 agosto 2008 (il bando e' scaricabile dal sito www.fondazioneperilsud.it).Fonte: ADNKRONOS Pubblicato da La Valle a 14:26 0 commenti Link a questo post   Etichette: Bandi lunedì, aprile 28, 2008 Acqua: firmato atto di intesa tra Puglia e Basilicata E' stato firmato oggi nella sede di rappresentanza della Regione Basilicata, a Matera, un Atto di Intesa tra la Regione Puglia e la Regione Basilicata per l'adozione di regole e modalita' operative della societa' Acqua SpA, soggetto giuridico creato per gestire le risorse idriche interregionali.Hanno sottoscritto il documento il governatore della Puglia, Nichi Vendola, e quello della Basilicata, Vito De Filippo.Nell'Atto e' previsto che le quote acqua saranno del 60% per la Regione Basilicata e del 40% per la Regione Puglia, secondo criteri che tengono conto:delle risorse idriche rese disponibili per finalita' socialidel valore attuale delle infrastrutture e degli impianti di proprieta' delle Regioni affidati in gestione alla societa'in relazione alla popolazionein relazione alle aree irrigue da servire.Via: ANSA Pubblicato da La Valle a 20:05 0 commenti Link a questo post   Etichette: Acqua Cinema: Programmazione da Lunedì 28 a Giovedì 1 Maggio 2008 presso il Cineteatro EDEN di Villa d'Agri (Marsico Vetere) Al cineteatro Eden di Villa d'Agri arriva uno dei più bei film che il genere umano abbia potuto creare, un film unico, denso di significato... un film che vi farà uscire diversi... e vi farà riflettere... arriva IL CACCIATORE DI AQUILONI!BUONA VISIONE!da Giovedì 24 a Giovedì 1 Maggioore 19:00 - 21:30Trailer:Kabul 1978. Amir è figlio di Baba, un uomo facoltoso di etnia Pashtun. Il suo migliore amico è Hassan, figlio del servitore di casa e appartenente alla inferiore etnia degli Hazara. Entrambi amano molto far volare gli aquiloni per i quali sono previste gare che coinvolgono molti ragazzi della città. Il vincitore è chi riesce a far restare il proprio aquilone in volo per ultimo dopo che tutti gli altri hanno avuto il filo tranciato. Amir, che ha ritrovato la stima di suo padre proprio in seguito alla vittoria (insieme ad Hassan) nella gara più importante di lì a poco assiste (senza avere il coraggio di intervenire) alla sodomizzazione di Hassan da parte di un terzetto di ragazzi ricchi e razzisti. Da quel momento si porterà dentro un senso di colpa che lo allontanerà dall'amico che vede come denuncia vivente della sua vigliaccheria. Finché un giorno, trasferitosi negli Stati Uniti e divenuto scrittore di successo, gli giungerà una telefonata.Premessa: non bisognerebbe mai aver letto prima il libro da cui un film è tratto. Perché, pur non volendolo, si finisce con il fare confronti che andrebbero evitati dato che si tratta di due forme di comunicazione molto diverse. Come centinaia di migliaia di italiani però ho letto il libro di Khaled Hosseini. E, consapevole della tentazione, proverò a dividere la recensione in due parti. La prima (che è ineludibile ma che lo spettatore che non conosce il romanzo può non tenere in considerazione) mi spinge a pensare che Marc Forster, pur avendo realizzato un film più che dignitoso, non riesce a restituire (nella inevitabile sintesi della sceneggiatura che, ad esempio, quasi elide la difficoltà d’inserimento del protagonista della parte finale) l'emozione complessa che il libro suscita nel lettore. La vicenda che giunge sullo schermo è assolutamente fedele ma è come se nelle pagine fosse rimasto un vissuto, un sentire, un'atmosfera che il regista occidentale non è riuscito a tradurre in immagini.Se però si prova ad allontanarsi dalla parola scritta e si pensa al film in sé allora si apprezzano senz'altro l'intensità di un attore come Homayoun Ershadi nel complesso ruolo del padre di Amir oppure la scena della gara degli aquiloni in cui, vedendo tutta la città partecipe del gioco dei ragazzi, non si può non pensare che anche questo venne proibito dai Talebani una volta giunti al potere. Così come si